Il Francobollo e lo spaghetto. Anche in Italia i pastafariani sono sempre più attivi.

Era il 12 ottobre. Un venerdì. Proprio come oggi.
Un giorno scelto non a caso. Perché proprio di venerdì il “Prodigioso Spaghetto Volante” (PSV), ormai stancatosi dopo quattro giorni lavorativi di creare il mondo e completamente ubriaco decideva di riposarsi. Per tre giorni. Come fanno oggi i “pastafariani”. Alcuni di loro, devotissimi e italiani, proprio due settimane fa decidevano di intraprendere una simbolica azione pacifica goliardica e parodistica – come sempre nel loro stile – legata all’emissione del primo francobollo ufficiale della Chiesa Pastafariana Italiana.
Facciamo un piccolo passo indietro: per chi non lo sapesse il 10 marzo 2012 a Roma è nata la Chiesa Pastafariana Italiana. L’unica Chiesa ufficialmente riconosciuta diretta emanazione del movimento religioso fondato nel 2005 da Bobby Henderson in America, più precisamente nel Kansas. Una lacuna che non poteva più essere tollerata perché va bene l’esercizio praticante del paradosso ma non poteva certo più mancare proprio in Italia, la patria dello spaghetto, una rappresentanza di questa religione che proprio su esso fonda i suoi dogmi e i suoi “condimenti”.
In pochi mesi la Chiesa Pastafariana Italiana animata dall’attivissimo Pappa Al Zarkawi coadiuvato da un manipolo di pirati devoti al PSV ha mietuto molti successi e partecipato a numerosi eventi pubblici. Dopo il primo raduno nazionale svoltosi a Roma, infatti, i pastafariani italiani oltre ad incontrarsi per la “Sacra Riunione Mensile del Sacro XVI di ogni mese” hanno svolto una processione simbolica e religiosa il26 agosto ad Amatrice durante la Sagra dello spaghetto all’Amatriciana, ma sono anche stati l’unica Chiesa che ha aderito e presenziato alla commemorazione del 142esimo Anniversario della Breccia di Porta Pia in difesa della laicità dello Stato e partecipato con i suoi Ministri di culto a all’edizione 2012 di Romics.
In occasione del Romafil 2012 – il Salone Internazionale del Francobollo – svoltosi dal 12 al 14 ottobre 2012 al palazzo dei Congressi di Roma, la ChiesaPastafariana Italiana ha piratescamente emesso il Suo primo francobollo ufficiale. Per presentarlo, senza ricorrere ad obsolete cerimonie noiose ha scelto l’azione. E il Frescovo di Roma ha inviato, proprio quel venerdì 12, alcune lettere ai ministri di culto pastafariani sparsi per lo Stivale: non solo le missive sono arrivate in posta prioritaria ai pirati destinatari, ma il PSV ha provveduto con le sue spaghettose appendici a consegnarle il successivo martedì 16. La consegna delle lettere in soli quattro giorni considerando il weekend ha fatto parlare alcuni già di un vero e proprio miracolo.
Nella missiva una lettera del frescovo di Roma in cui si rivolgeva così ai Ministri di culto pastafariani: “In ogni tempo e in ogni spazio la storia è stata scritta e suggellata da documenti ufficiali. Questa lettera che il Frescovo di Roma Reverendo Roberto scrive ai Ministri di Culto che hanno fornito il loro recapito è dunque una pagina di storia. Della storia della ChiesaPastafariana Italiana. Perché per la prima volta in Italia una missiva viene affidata non alle poste italiane, non ad un corriere espresso o privato ma esclusivamente al Prodigioso Spaghetto Volante (PSV) che con la sua prodigiosa appendice toccherà il destinatario come ha fatto col mittente e farà in modo di far recapitare la lettere suggellata dal sacralizzato francobollo pappale dedicato al nostro Reverendo Al Zarkawi.
Dunque…. RAmen Fratelli! Gioite e diffondete con spaghettosa tolleranza il verbo e tutti i nostri condimenti…”
E come il 3 ottobre 1839 il primo viaggio in locomotiva Napoli-Portici sanciva la nascita nel nostro paese della ferrovia, il 12 ottobre 2012 l’avvenuta consegna delle lettere suggellate col francobollo pappale testimoniano ormai l’esistenza del PSV in Italia e della Sua tollerante, goliardica e piratesca Chiesa.
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...